NEWS

GIÀ SUPERATO IL NUMERO DI LIBRI DONATI NEL 2016

02-11-2017

Sono oltre 66.748 i libri donati dai cittadini alle biblioteche scolastiche delle 5.636 scuole iscritte a #ioleggoperché conteggiati a oggi, a pochi giorni dalla fine della campagna, in circa la metà delle 1.774 librerie aderenti.

I dati definitivi saranno disponibili entro la metà di novembre, quando tutte le librerie avranno terminato i conteggi, ma un dato è certo: il primo risultato parziale proveniente dai conteggi effettuati ad oggi ha già superato il numero di libri donati dai cittadini alle scuole italiane nella scorsa edizione.

Già da questo primo parziale bilancio le donazioni di libri da parte dei cittadini appaiono quindi in netta crescita rispetto all’edizione precedente, sulla scia della partecipazione delle scuole che nella fase delle iscrizioni è aumentata del 133% rispetto al 2016, con 1.348 scuole dell’infanzia, 2.412 scuole primarie, 1.246 scuole secondarie di primo grado e 630 scuole secondarie di secondo grado.

Numeri che ben rispecchiano l’entusiasmo per l’iniziativa che si è diffuso a macchia d’olio durante i giorni di campagna, con tantissime iniziative dedicate alle lettura - programmate ma anche estemporanee - nate dalla partecipazione attiva di ragazzi, genitori, insegnanti e librai e del pubblico generico piacevolmente coinvolto in centinaia di eventi - nelle librerie, nelle scuole e nelle piazze di città e di provincia.

Contributo fondamentale è stato quello dei 1.500 Messaggeri, cioè gli appassionati che hanno promosso l’iniziativa a titolo volontario affiancando i librai durante la campagna, tra i quali è scattata una virtuosa competizione, vinta dal Messaggero Franco Serdino, che attraverso la App ha registrato 294 libri donati in libreria.

Il testimone ora passa agli editori, il cui contributo di un monte libri totale pari a quello donato dai cittadini su scala nazionale (fino a un massimo di 100.000 copie), arriverà alle scuole, sempre attraverso le librerie, entro marzo 2018.