NEWS

#IOLEGGOPERCHÉ 2017: OLTRE 222.000 NUOVI LIBRI NELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE ITALIANE

21-11-2017

Sono 111.203 i libri donati alle biblioteche scolastiche italiane nelle nove giornate di raccolta dei libri di #ioleggoperché 2017. Un esito oltre ogni previsione, incrementato dell’80% rispetto all’edizione precedente, sulla scia della straordinaria partecipazione della comunità scolastica, con un coinvolgimento complessivo di 5.636 scuole e di 1.774 librerie aderenti.

Lombardia (15% dei volumi donati provengono da lì), Emilia Romagna (12%) e Puglia (10%) sono le regioni in cui i cittadini si sono mostrati più generosi. Tra le città, le più prodighe di donazioni sono state Roma (al primo posto), Milano (che segue a stretto giro) e Parma, ma ottimi risultati si sono registrati anche a Modena, Maglie (Lecce), Napoli e Schio (Vicenza), seguite da Piacenza, Palermo e Vicenza. Il podio di province più attive va a Milano, Napoli e Roma insieme a Bari, Lecce e Torino.

Sono straordinarie le testimonianze che sono arrivate dalle scuole e dalle librerie per #ioleggoperché. Sono stati coinvolti piccoli centri di provincia così come grandi capoluoghi, perché questa iniziativa ha mobilitato davvero tutta Italia. Lo confermano i dati: sul totale delle scuole aderenti, la partecipazione di quelle del Nord ha rappresentato il 49%, quelle del Centro il 24%, quelle del Sud e delle Isole il 27%. In particolare, le scuole che hanno ottenuto il maggior numero di donazioni sono le scuole secondarie di primo grado Bernardo Pasquini di Massa e Cozzile (Pistoia) e Pirandello - Svevo di Napoli e la primaria G. Tombari di Grosseto, che hanno ricevuto in dono rispettivamente 485, 415 e 331 libri dagli italiani, a cui si andrà aggiungere entro marzo il contributo degli editori.

Ma #ioleggoperché è molto di più. In tutta Italia, circa 1.400.000 studenti hanno partecipato a presentazioni, reading, eventi e contest che hanno invaso la Penisola: molti di queste iniziative sono stati organizzate nelle librerie. Tra le più attive, nella top ten ci sono alcune librerie indipendenti a Schio (Vicenza), Acerra (Napoli), Parma, Pomigliano d’Arco (Napoli), Empoli (Firenze), Maglie e Parabita (Lecce), le Mondadori Retail di Montecatini Terme (Pistoia) e Saluzzo (Cuneo) e la libreria San Paolo di Modena. 

 

LE PROSSIME TAPPE DI #IOLEGGOPERCHÉ

Entro dicembre 2017 le 5 scuole che hanno partecipato con maggiore creatività al contest lanciato da #ioleggoperché 2017 riceveranno in premio un buono del valore di 2.000 euro ciascuna, da spendere in libreria. In totale sono stati circa 400 gli eventi originali tra flashmob letterari, letture itineranti, lezioni in libreria, interviste in stile “vox pop”, trasmissioni radiofoniche inventate dai ragazzi e ispirate dalle storie di un libro.

Entro marzo 2018 arriverà, sempre tramite le librerie, anche il contributo degli editori italiani i quali, di fronte alla straordinaria partecipazione dei cittadini, hanno deciso di superare il tetto previsto di 100.000 volumi aggiungendone altri 11.000. Saranno quindi oltre 222.000 i nuovi volumi che andranno ad arricchire il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche italiane, in aggiunta ai 124.000 della scorsa edizione, aumentando così in modo ancor più decisivo la media di libri disponibili per studente (già passata da 3,9 a 5,2 grazie a #ioleggoperché 2016).

Il monte libri messo a disposizione dagli Editori sarà ripartito tra le Scuole di ciascun ordine (infanzia, primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado) in modo che ciascuna scuola iscritta del medesimo grado, che ne abbia fatto richiesta tramite il portale entro il termine previsto – cioè il 15 novembre scorso – riceva identico numero di copie (non dunque necessariamente lo stesso numero di volumi ricevuti in donazione dal pubblico).