Condividi una citazione tratta dal tuo
libro preferito

Sarà visibile sul social wall di #ioleggoperché!

0 di 400

0 di 30

0 di 60

0 di 30

Sei una scuola?

Clicca qui per inserire il nome, la classe e la città

Fai parte di un gruppo di lettura?

Clicca qui per inserire il nome del gruppo



11 gennaio 2019 alle ore 20:24

condividi

zai

11 gennaio 2019 alle ore 20:22

condividi

Isaia del Nobile

10 gennaio 2019 alle ore 11:44

condividi

Oriana Fusaro

09 gennaio 2019 alle ore 13:11

condividi

Cristina Miucci

09 gennaio 2019 alle ore 13:07

condividi

Pasquale Spagnuolo

09 gennaio 2019 alle ore 12:47

condividi

01 dicembre 2018 alle ore 14:40

condividi

Wonder

25 novembre 2018 alle ore 19:15

Messaggero Libre 980

Gabriele Pinna

Gabriele Pinna

Sono un libro che sogna, ma soprattutto, che fa sognare. Tutti possono leggermi, ma solo pochi possono capirmi.

condividi

Wonder

22 novembre 2018 alle ore 20:18

Messaggero Libre 980

Gabriele Pinna

Gabriele Pinna

Sono un libro che sogna, ma soprattutto, che fa sognare. Tutti possono leggermi, ma solo pochi possono capirmi.

condividi

MARTI

21 novembre 2018 alle ore 17:45

condividi

PARASCHIV ELIZA BIANCA

19 novembre 2018 alle ore 15:49

condividi

Antonella Minoletti

15 novembre 2018 alle ore 18:39

condividi

Antonella Minoletti

15 novembre 2018 alle ore 18:36

condividi

Antonella Minoletti

15 novembre 2018 alle ore 18:30

condividi

robi

14 novembre 2018 alle ore 17:05

Messaggero Libre 3480

roberta viganò

roberta viganò

vorrei essere "L'anno in cui imparai a raccontare storie" per riuscire a raccontare sempre qualcosa e magari un giorno come la bambina del libro poter salvare chi ne ha veramente bisogno

condividi

ANIELLO ANGELA

11 novembre 2018 alle ore 07:33

condividi

aga71

08 novembre 2018 alle ore 15:01

Messaggero Libre 3480

agata cimino

agata cimino

maria lo piglia amoaro

condividi

Alessia

06 novembre 2018 alle ore 20:02

Messaggero Libre 3480

Alessia Patti

Alessia Patti

ciao sono un insegnante e nella mia vita non smetterò mai di leggere e di invogliare a farlo a chiunque mi si presenti davanti. I miei alunni lo sanno bene, perchè mi conoscono e sanno come la penso. Un libro è un'isola di tranquillità da cui osservare il mondo, è un ancora di salvezza quando infuria la tempesta, è un biglietto di andata e ritorno per un viaggio meraviglioso. Leggere ci rende liberi, consapevoli delle nostre possibilità e capaci di comprendere le diversità e di operare il cambiamento. Auguro ad ognuno di voi che leggerà questa presentazione di poter sfogliare quanti più libri possibili e di volare spensierati tra le pagine di mondi sconosciuti per arricchire l'anima e il cuore.

condividi

Lorenzo Castelletti

06 novembre 2018 alle ore 15:28

condividi

Iblei

06 novembre 2018 alle ore 06:44

Messaggero Libre 3480

GIOVANNA RANDAZZO

GIOVANNA RANDAZZO

L'arte di essere fragili

condividi

Iblei

06 novembre 2018 alle ore 06:41

Messaggero Libre 3480

GIOVANNA RANDAZZO

GIOVANNA RANDAZZO

L'arte di essere fragili

condividi

Francesca Angela Scarini 1°C

05 novembre 2018 alle ore 20:33

condividi

05 novembre 2018 alle ore 20:24

condividi

05 novembre 2018 alle ore 18:07

condividi

ROSSI PATRIZIA

03 novembre 2018 alle ore 11:30

condividi